Ortazzo-Ortazzino. Il Parco esercita il diritto di prelazione: “Ragioni granitiche”

0
51

Il Parco del Delta del Po eserciterà il diritto di prelazione per l’acquisto dell’area A e B dell’oasi di Ortazzo e Ortazzino. Conferenza stampa lunedì in Regione per illustrare le motivazioni alla base della scelta e per chiarire alcuni, non tutti, i punti oscuri della vicenda (non sono ancora chiari i reali obiettivi dei privati di fronte ai vincoli ambientali). 437 mila euro l’investimento complessivo: 255 mila euro assegnati dalla Regione, 95 mila provenienti dal Comune, 87 mila dal bilancio del Parco.
La prelazione non sarebbe avvenuta negli anni precedenti, poiché, spiega il Parco a propria difesa, i proprietari del terreno non avrebbero messo a disposizione tutta la documentazione necessaria prevista dalla legge. Su questo punto, l’assessore Igor Gallonetto ha spiegato anche perché la cifra messa a bilancio nel 2019 dal Comune di Ravenna per l’acquisto delle aree naturali non fu poi utilizzata.