Appartamento dove vivere da soli: un successo la raccolta fondi destinata a tre persone in carico al Servizio di Salute Mentale

0
208

L’Anmic, l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili, ha inviato agli organi di stampa una lettera di ringraziamento a tutte le persone che hanno sostenuto la campagna di raccolta fondi sulla piattaforma Ideaginger “Quando vado a vivere da solo!”, il progetto ideato per permettere a tre persone, che sono, o sono state, in carico al Servizio di Salute Mentale di Faenza, di andare a vivere da soli in un appartamento appositamente arredato.

“Cari sostenitori, è con il cuore che vi ringraziamo per la vostra generosità, ad oggi abbiamo raggiunta la somma di € 3.764 .00  ben superiore alla nostra  richiesta iniziale. Siamo arrivati in breve tempo a raggiungere la cifra anche  grazie al contributo del 20%   al raggiungimento del primo obbiettivo di € 3.000,00 della BCC  ravennate, forlivese e imolese.

Sono rimasti pochi giorno  se volete ancora  aiutarci  dando il vostro contributo su https://www.ideaginger.it/progetti/quando-vado-a-vivere-da-solo.html 

Abbiamo pensato di rendere la casa ancora più accogliente aggiungendo  un Televisore  e  magari anche un computer.

L’abitare è una delle dimensioni importanti della costruzione di sé e della progettazione della propria vita. Sostieni il progetto “Quando vado a vivere da solo!” e aiutaci a promuovere una nuova possibilità di autonomia e inclusione sociale. Grazie al tuo contributo metteremo a disposizione di tre persone che sono o sono state in carico al Servizio di Salute Mentale di Faenza, oppure che provengono da un percorso riabilitativo e hanno raggiunto le condizioni ottimali per l’autonomia abitativa, un appartamento in cui potranno vivere da sole. L’appartamento è dotato di tre camere da letto, un soggiorno, due bagni e una cucina, ma abbiamo bisogno del tuo aiuto per arredarlo!

Dona ora e insieme realizzeremo un ambiente che comunicherà cura e bellezza e offrirà alle persone che lo abiteranno un ambiente confortevole dove vivere!”