Le aziende del tessile riconvertite per produrre mascherine e camici: il racconto di due imprenditrici

0
446

Dal settore moda alla produzione di mascherine e dispositivi di sicurezza. Sono diverse le aziende del settore tessile aderenti a CNA che in questo periodo di crisi hanno o stanno riconvertendo la propria produzione per produrre dispositivi di sicurezza per le persone: mascherine o camici protettivi, alcuni dei quali in attesa di certificazione, ma identici ai materiali a disposizione per le aziende sanitarie. A comprarle sono privati cittadini o altre aziende ancora in attività, tant’è che alcuni imprenditori stanno pensando di mantenere aperta la linea produttiva anche quando l’emergenza sarà passata. Perché comunque anche dopo il periodo di crisi, la richiesta e la necessità delle protezioni potrebbero essere alte