Inaugurato in Ludoteca il murales in ricordo di Rikka

0
184

Ad un anno esatto dalla sua scomparsa, domani sabato 21 settembre, Faenza rende omaggio ad uno dei suoi talenti più eclettici, Riccardo Zema, in arte Rikka: alle 16.30, presso la Ludoteca comunale, sarà svelato un suo disegno trasferito su un grande pannello tale da formare un vero e proprio murales, in un luogo dove tanti bambini potranno vivere nel mondo fantastico che questa artista ci ha regalato. Il progetto è stato realizzato grazie al sostegno del settore politiche giovanili del Comune di Faenza, alla maestria dei giovani artisti del Team Ginko realizzatori del pannello, con il coinvolgimento di alcune classi delle scuole primarie di Faenza. Fondamentale, inoltre, è stato il supporto delle educatrici della Ludoteca.

Il progetto fa parte del “The Monster Project”, idea che nasce dall’invito ai bambini ad esprimere liberamente la loro creatività disegnando il loro mostro preferito. Artisti da tutto il mondo danno vita ai disegni dei bambini valorizzando la loro creatività e reinterpretandoli seguendo il proprio stile. L’artista Riccardo Zema ha partecipato a questo progetto creando un fantastico personaggio 3D da uno dei disegni dei bambini.

“Sono un artista digitale di 33 anni – raccontava di se Rikka – e vivo a Faenza, una piccola città vicino a Bologna, nel nord Italia. Il mio amore per l’arte di strada mi ha portato a creare e sperimentare abbastanza presto nella mia vita. Grazie alle persone fantastiche che ho avuto la fortuna di incontrare (che ora sono alcuni dei miei migliori amici), il mio interesse per l’Arte si è esteso ad altri campi come Pittura, Grafica e Scultura. Come artista autodidatta, ho imparato Photoshop e altri software 2D per creare opere d’arte digitali mentre stavo facendo lavori strani per mantenermi”.