Coronavirus. L’Ausl studia il piano vaccini, Carradori: “Sarà complicato: dosi da somministrare in poche ore”

0
242

I primi vaccini per il coronavirus arriveranno a gennaio. Le notizie che si stanno susseguendo in questi giorni stanno evidenziando come la gestione del vaccino e delle vaccinazioni, però, non sarà semplice, a partire dai frigo necessari per conservare le dosi. L’Azienda Sanitaria sta quindi studiando un piano per organizzare le prime vaccinazioni non appena il farmaco sarà disponibile. I primi ad essere vaccinati saranno gli operatori dello stessa sistema sanitario. Sono 440 attualmente gli operatori dell’Ausl Romagna a cui è stata diagnosticata la positività da coronavirus. Di questi, 329 hanno contratto la malattia. Dopo gli operatori sanitari sarà la volta delle altre categorie protette, nella speranza di raggiungere uno scudo immunitario entro un anno, un anno e mezzo, dalle prime somministrazioni grazie alle successive campagne su tutta la popolazione