Medici: “Siamo senza protezione sapendo che chi visitiamo può avere il Coronavirus”. A breve una squadra per le domiciliari

0
469

Superati i 2 mila medici contagiati sul territorio nazionale. È questa la realtà con cui ogni giorno vanno a lavorare i professionisti del sistema sanitario, sia in ospedale, sia negli ambulatori medici dove al momento ancora mancano i sistemi di protezione necessari per affrontare il coronavirus. Una situazione che l’azienda sanitaria ha promesso di risolvere ma che ancora tarda ad avere un epilogo. E così alcune sigle sindacali hanno inviato un esposto in Procura. Per il resto si continua a lavorare e alcuni giovani medici potrebbero accettare la richiesta di costituire una squadra speciale per le visite a domicilio dei pazienti che hanno contratto il covid-19