Corri più in alto di noi, Fausto!

0
83

“La notizia che non avremmo mai voluto darvi e che siamo costretti a scrivere. Dopo praticamente due mesi di lotta al covid, Fausto Gresini ci lascia con 60 anni appena compiuti.” Lo scrive il team Gresini Racing sulle sue pagine social.

Mi è difficile raccontare Fausto. Era un simbolo della Romagna dei motori. Era un campione, un team manager, ma era soprattutto un uomo buono, disponibile, altruista, pieno di passione.

Il 22 maggio aveva partecipato con entusiasmo alla diretta facebook del RavennaWEBTG. Non si era mai sottratto alle interviste ed era sempre pronto a lottare. Conosceva il dolore che ha sopportato più volte in pista (fu due volte campione del mondo nella classe 125), ma anche al paddock quando vide perdere la vita, nel 2003 Daijiro Kato e nel 2011, l’astro nascente del motociclismo, Marco Simoncelli.

Fausto aveva pianto, ma era ripartito, credendo nella sua famiglia e nel suo team, parte integrante della sua famiglia. Sempre pronto a lottare, come ha fatto in questi due mesi, purtroppo uscendo sconfitto da un virus maledetto. Il mondo del motociclismo è in lutto, la tua Imola è in lutto, la tua Faenza è in lutto, la tua Romagna è in lutto.

“Il nostro campione ci ha lasciati per sempre oggi alle 10.02, ha lottato fino alla fine, è nato per vincere e stava vincendo di nuovo, stava migliorando, quando un emorragia cerebrale ce lo ha strappato via. – sono le parole del figlio, Lorenzo Gresini su facebook – Ciao Bà! Così ti chiamavo e ti chiamerò per sempre, lasci un vuoto incolmabile e vivrai per sempre dentro tutte le persone che ti vogliono bene. Noi ti amiamo immensamente, ti portiamo e ti porteremo nel cuore tutti i giorni”

Piangiamo un campione con C maiuscola, piangiamo un amico, perché Fausto era un amico per tutti. Un abbraccio alla sua famiglia e al suo team. Fausto correrai ancora per noi ne siamo certi, soltanto che ora sei più in alto di noi e non possiamo vederti.