General view of Bologna Central station and of wagons of the Ancona-Chiasso train pictured on August 02, 1980 in Bologna after a terrorist bombing which killed 85 people and wounded more than 200. At 10:25 am., August 02, a timed improvised explosive device (IED) contained in an unattended suitcase detonated inside an air-conditioned waiting room, which, the month being August (and with air conditioning being uncommon in Italy at the time), was crammed full of people. The IED was made of TNT, T4 and a "Compound B", also known as Composition B. The explosion destroyed most of the main building and hit the Ancona–Chiasso train that was waiting at the first platform. The attack has been attributed to the neo-fascist terrorist organization, Nuclei Armati Rivoluzionari. AFP PHOTO (Photo credit should read -/AFP/Getty Images)

Il Comune di Castel Bolognese darà anche quest’anno il benvenuto ai podisti partiti da San Marino per testimoniare lungo tutto il territorio della Romagna e dell’Emilia l’importanza del ricordo della strage del 2 agosto 1980 alla stazione ferroviaria di Bologna.

La corsa farà tappa a Castel Bolognese, in piazza Bernardi domenica 28 luglio, alle ore 12.30 circa, per poi proseguire verso Imola.

Ad accogliere i podisti ci sarà il vice sindaco Ester Ricci Maccarini.

“Il nostro Comune” – afferma il vice sindaco – “vuole continuare a esprimere solidarietà alle vittime della strage e ai loro familiari e rinnovare l’impegno a non dimenticare questa e altre tragedie”.

Ad accogliere i podisti, oltre all’Amministrazione comunale, ci saranno alcuni atleti della podistica Avis di Castel Bolognese e la Pro loco castellana, che offrirà un piccolo buffet.

I cittadini e le associazioni sono invitati a partecipare.

L’Amministrazione comunale sarà inoltre presente venerdì 2 agosto, a Bologna, alla commemorazione della strage.