I Comitati Alluvionati del ravennate incontrano la Struttura Commissariale: A disposizione 1 miliardo e 300 milioni per i risarcimenti

0
70

I Comitati Alluvionati del ravennate hanno incontrato la struttura commissariale per affrontare le problematiche legate alle ordinanze ed ai risarcimenti. L’incontro è finalizzato a chiarire i dubbi per presentare le domande sulla piattaforma Sfinge, ma anche rispondere alle domande dei cittadini presenti.

Per la struttura commissariale erano presenti il colonnello Carlo La Torre (responsabile dell’area Ricostruzione privata), gli ingegneri maggiore Rossano Civita e capitano Michele Macina, il tenente colonnello Luigi Alberto De Nicolò (responsabile dell’Area Finanziaria) e il tenente colonnello Vincenzo Martella (responsabile delle Relazioni istituzionali).

Comitati Alluvionati del ravennate hanno incontrato la struttura commissariale per affrontare le problematiche legate alle ordinanze ed ai risarcimenti. L’incontro è finalizzato a chiarire i dubbi per presentare le domande sulla piattaforma Sfinge, ma anche rispondere alle domande dei cittadini.

I rappresentati della struttura commissariale hanno ribadito che: “La ricostruzione rimane la priorità, ma le attività di ricostruzione sono partite dal pubblico per garantire ai cittadini più siccurezza.” Per i risarcimenti sono attualmente a disposizione 600 milioni pronti per essere erogati e altri 700 milioni di euro per credito d’imposta, una sorta di mutuo di 25 anni fra banca e Cassa e Depositi e Prestiti.

Al momento pochissime le domande presentate a fronte delle oltre 80 mila attese. Troppi i punti oscuri ancora da chiarire. Si tratta del terzo incontro in Romagna dopo quelli delle settimane scorse a Faenza e Cesena.