Equidistanze – Residenze Artistiche 2020: un progetto che permette agli artisti di continuare a fare arte, ospitati in un podere di campagna

0
908

Equidistanze – Residenze Artistiche 2020 è il nome di un progetto nato durante il lockdown da un’idea di Alessandra Carini, curatrice della galleria Magazzeno Art Gallery di Ravenna. Sfruttando la casa colonica di fine ‘700 di proprietà della sua famiglia e la reclusione dovuta alla pandemia, Alessandra ha pensato possibili via d’uscita per galleristi, curatori ed artisti: da qui l’idea di scegliere tramite una open call 32 artisti da ospitare nel periodo estivo nella sua tenuta, permettendo loro di esprimersi e fare arte. Ad ogni artista viene offerto vitto, alloggio e materiali di base ed ognuno di loro rimane in residenza per un minimo di una settimana ad un massimo di 10 giorni, più o meno 4/5 alla volta. Ogni sabato è possibile per il pubblico esterno visitare gli ambienti di lavoro e conoscere gli artisti e durante la settimana vengono invitati a cena altri artisti, curatori, professori, collezionisti e giornalisti della zona. 

Al termine della residenza, nel mese di settembre, i lavori prodotti durante questi due mesi verranno allestiti negli spazi della casa, nel laboratorio, nel salotto, nel giardino e nelle camere da letto, in tutti i luoghi in cui gli artisti hanno vissuto e lavorato. La casa rimarrà aperta al pubblico dal giovedì alla domenica e successivamente la mostra verrà riallestita negli spazi di Magazzeno Art Gallery, un palazzo storico del 1836 in centro a Ravenna, dove rimarrà per due mesi.