Troppi accessi e Pronto Soccorso e 118 usati come scorciatoia per avere tamponi: l’appello dell’Ausl

0
212

Troppi accessi al Pronto Soccorso da parte di cittadini con patologie non gravi. È un vero e proprio appello alla popolazione quello che sta diffondendo l’Ausl Romagna nei dipartimenti di emergenza e urgenza: andare al pronto soccorso solo in caso di urgenze non rimandabili, infortuni sul lavoro, patologie traumatiche e rispettare sempre i percorsi previsti per gli altri casi. L’Ausl Romagna quindi richiama i cittadini a rispettare il percorso più adeguato per le rispettive patologie. Il primo interlocutore deve sempre rimanere il medico di famiglia, secondo le modalità istituite in questo periodo di emergenza sanitaria, lasciando la precedenza ai casi di urgenza. Sono stati infatti diversi i comportamenti sbagliati evidenziati in questo periodo.