Tamponi rapidi estesi anche a volontari e caregiver a contatto con disabili, anziani e immunodepressi

0
230

I test rapidi introdotti nel territorio regionale saranno estesi anche ai volontari del terzo settore che operano a stretto contatto con disabili, anziani e immunodepressi. È una richiesta avanzata nella commissione regionale della sanità da lista Bonaccini, Pd ed Emilia-Romagna Coraggiosa ed approvata all’unanimità. La proposta dovrà ora passare al giudizio del consiglio regionale dell’Emilia-Romagna, ma visto il sostegno bipartisan ottenuto in commissione, si tratta semplicemente di una pura formalità.
In commissione sono state inoltre approvate due parti di un emendamento presentato da Forza Italia per ampliare ulteriormente la platea dei beneficiari, includendo anche i care giver, ovvero familiari, badanti, dipendenti e collaboratori di aziende e associazioni che svolgono opera di assistenza alle persone anziane, immunodepresse o con disabilità