I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, nel corso di servizio perlustrativo per il controllo del territorio, hanno arrestato in flagranza per i reati di “minaccia, violenza, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale”A.I.T, 34enne prostituta rumena.

Alle 23.30 circa, la pattuglia, nel transitare in zona Terme, ha proceduto al controllo della ragazza la quale, consegnati i propri documenti di identità, ha iniziato ad inveire animosamente nei confronti dei militari, per poi fuggire a piedi nelle vie adiacenti, dileguandosi. Alle 02.30 circa, la donna si è però presentata nella caserma di viale Matteotti, pretendendo la restituzione del documento, dapprima ingiuriando e minacciando gli operanti, poi aggredendoli fisicamente con spinte e graffi, causando lievi lesioni a due militari. La donna alla fine è stata bloccata.

L’arrestata, trascorsa la notte in camera di sicurezza, questa mattina è comparsa davanti al giudice ravennate che ha convalidato l’arresto, patteggiando 6 mesi di pena.

 Inoltre, i Carabinieri della Compagnia di Cervia – Milano Marittima, all’esito dei servizi per il controllo del territorio svolti nel fine settimana scorso hanno denunciato in stato di libertà:

–          per “guida sotto l’influenza dell’alcol” B.F. 22enne studente bolognese (1,77 g/l);

–          per “inottemperanza ordine uscita dallo Stato” S.Y. 30enne tunisino e M.K. 32enne gambiano.