Fiaccolata per chiedere al Comune di riaccendere di notte l’illuminazione pubblica

0
130

Fiaccolata per le vie del centro contro la decisione dell’amministrazione comunale di spegnere l’illuminazione pubblica di notte, dall’una (dalle 2.30 nel weekend) alle cinque, per far fronte all’aumento delle bollette e contenere quindi la spesa pubblica. A fianco dei gruppi di opposizione riuniti, i ravennati preoccupati per le conseguenze legate alla sicurezza dovute allo spegnimento dei lampioni. Due i cortei organizzati, il primo con partenza dalla stazione ferroviaria, il secondo con partenza da Borgo San Rocco. Le due fiaccolate si sono poi incontrate in piazzetta dell’Aquila, sul retro del palazzo municipale, sotto la finestra dell’ufficio del sindaco. Prima e dopo la manifestazione è proseguita la raccolta firme per la petizione che chiede di riaccendere le luci. Superate le 200 adesioni.