Cinema, le preoccupazioni dei titolari delle sale: “Situazione grave, speriamo di poter riaprire a Natale”

0
223

Cinema, teatri, tutti i luoghi della cultura si trovano in una situazione di grande sofferenza determinata dal lockdown di marzo a cui si aggiunge la chiusura delle attività dettata dall’ultimo Dpcm firmato domenica scorsa dal premier Giuseppe Conte. I gestori delle sale cinematografiche guardano con preoccupazione al futuro, anche perché la pandemia ha posticipato l’uscita di diverse pellicole, tra cui alcuni film americani, che abitualmente attiravano una grande quantità di pubblico. Nessuno può prevedere inoltre se i cinema potranno restare aperti durante il periodo natalizio, momento dell’anno in cui questo settore vedeva crescere i propri guadagni.