Dopo essere stato salvato una volta, tenta di nuovo il suicidio, ma viene raggiunto dai soccorritori

0
666

Il 29 giugno il primo tentativo di suicidio in via Romea, a Ponte Nuovo. Oggi un secondo tentativo, nello stesso punto. Ma anche questa volta l’uomo è stato salvato dalle forze dell’ordine. Il nuovo episodio si è verificato sabato pomeriggio intorno alle 15. Contrariamente al 29 giugno, però, è stato l’uomo stesso, dopo essersi allontanato dal centro psichiatrico dove è assistito, a telefonare al 112 per dichiarare le proprie intenzioni. Arrivato al ponte sulla Romea, non ha tentato di saltare come l’ultima volta, ma si è immerso direttamente in acqua. A Ponte Nuovo si sono così precipitati i soccorritori, in particolare i sommozzatori dei Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Il fiume, infatti, anche se poco profondo in questo periodo dell’anno, presenta comunque un letto melmoso che potrebbe rivelarsi molto pericoloso. L’uomo è stato così individuato e raggiunto. Raggiunta la riva, sono state necessarie le manovre di rianimazione. Dopodiché l’uomo è stato trasportato con il codice di massima urgenza all’ospedale bizantino. Sembra che all’origine del gesto ci sia la separazione dalla moglie