Rimborsi alluvione: la struttura commissariale sta valutando se aprire sportelli per consulenze

0
85

Non ci sarà una sanatoria per gli abusi edilizi; si sta pensando di aprire nei principali Comuni degli sportelli per le consulenze; i Comuni stessi saranno i primi a supervisionare le pratiche e in caso di discrepanze o mancanze potranno richiedere integrazioni prima che la domanda venga caricata sulla piattaforma Sfinge; a disposizione della struttura commissariale, al momento, ci sono 600 milioni per i risarcimenti, pronti ad essere erogati e altri 700 milioni attiivabili mediante il credito d’imposta, una sorta di mutuo da 25 anni fra gli istituti di credito e Cassa Depositi e Prestiti.

Sono queste le principali novità emerse durante e nelle ore successive l’incontro fra la struttura commissariale, i cittadini alluvionati, amministratori di condominio e periti, avvenuto mercoledì scorso a Ravenna al Pala de André, il terzo incontro di questo tipo dopo gli appuntamenti svoltisi a Faenza e a Cesena.

I danni complessivi dell’alluvione a beni privati e pubblici sfiorano i 9 miliardi, senza conteggiare i danni a lungo termine in agricoltura.