Le ambulanze sfilano per l’ultimo saluto a Lorenzo, l’infermiere che ha perso la vita nell’incidente sull’E45

0
98

Infermieri, soccorritori del 118, volontari, amici: in tanti questa mattina hanno deciso di essere presenti in camera mortuaria per dare l’ultimo saluto a Lorenzo Campanini, l’infermiere che a soli 24 anni ha perso la vita nell’incidente stradale sull’E45 dello scorso 25 febbraio. Quel giorno Lorenzo, che lavorava presso la Pubblica Assistenza di Ravenna, stava rientrando a casa, a Cesena, dove viveva con la fidanzata, dopo un turno di lavoro. Secondo la ricostruzione dei fatti, il ragazzo effettuando un cambio di corsia avrebbe urtato  la barriera New Jersey che ha fatto da “rampa di lancio” all’auto del giovane che si è scontrata contro un camion che stava provenendo dalla direzione opposta. Per Lorenzo non c’è stato nulla da fare. Gli amici e i colleghi della Pubblica Assistenza lo ricordano come un ragazzo empatico, solare, instancabile e sempre disponibile ad aiutare il prossimo. All’uscita dalla camera mortuaria, una sfilata di ambulanze a sirene spente ha accompagnato il feretro verso il cimitero.