Giorno della Memoria: Faenza ricorda le leggi razziali e le vittime dei campi di sterminio

0
37

Il Comune di Faenza ha ricordato oggi l’entrata in vigore delle leggi razziali, le persecuzioni, le deportazioni e le vittime dei campi di concentramento nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale. La cerimonia si è tenuta sul lungo fiume intitolato alla memoria di Amanda Fleisher, deportata e morta in circostanze mai chiarite, dove sorge il tempietto della Memoria. A causa della situazione sanitaria, la cerimonia non è stata aperta al pubblico e alle scuole come negli ultimi anni, ma è stata trasmessa sui canali social comunali. A ricordare gli anni dello sterminio sono stati il sindaco Massimo Isola e Cesare Moisè Finzi, sopravvissuto alle persecuzioni e scampato alla deportazione insieme a parte della famiglia grazie all’aiuto di persone che si opposero a quello che stava succedendo.