Valle della Canna: continua il recupero degli anatidi colpiti dal batterio ‘Botulino’

0
237

Per l’intera mattinata di martedì 8 ottobre i cacciatori sono stati impegnati nel recupero di ulteriori anatidi – vivi e morti – a Valle della Canna, contaminati della presenza del batterio Botulino. Per un sopralluogo non sono mancati il Procuratore della Repubblica Alessandro Mancini, i Carabinieri, la Forestale e la Polizia Provinciale, che continuano le indagini sui danni ambientali con il massimo riserbo per la gravità degli eventi, non rilasciando al momento nessun commento.