Entrata nella notte in porto a Ravenna la nave proveniente dall’Ucraina

0
197

È entrata nel porto di Ravenna poco dopo la mezzanotte la nave arrivata in Italia dall’Ucraina con 15 mila tonnellate di semi di mais dopo lo sblocco diplomatico che ha consentito ai carghi di generi alimentari di lasciare il paese in guerra. Si tratta della prima nave che arriva in Italia. Fra pochi giorni ne arriverà una seconda. Il mercantile sarebbe dovuto entrare in porto nel pomeriggio di venerdì, atteso alla Docks Cereali, ma il maltempo ha causato rallentamenti alle operazioni di sbarco di un’altra imbarcazione ormeggiata alla stessa banchina. Prima dello sbarco necessari i controlli antifrode e chimici dell’Agenzia delle Accise Dogane e Monopoli.
Sempre nel pomeriggio l’ambasciatore ucraino Yaroslav Melnyk aveva sottolineato l’importanza dell’arrivo della nave e aveva fatto appello alle imprese italiane per riprendere i contatti con l’Ucraina, interrotti con lo scoppio del conflitto. Dopo lo sblocco ai generi alimentari, si tenterà di far ripartire le rotte commerciali. Per il territorio emiliano-romagnolo molto importanti le importazioni di argilla dal Mar Nero.