15 morti sul lavoro a Ravenna nel 2022, oltre 7 mila infortuni: “Mancano i controllori”

0
134

15 morti sul lavoro nel 2022 a Ravenna (fonte Inail). Oltre 7 mila infortuni, trend in crescita negli ultimi anni. Contemporaneamente calano le malattie professionali.

Anche i sindacati sono stai presenti oggi a Ravenna alla cerimonia commemorativa della tragedia della Mecnavi, avvenuta il 13 marzo 1987, quando morirono 13 persone. I dati dello scorso anno però testimoniano come siano ancora molti gli interventi da adottare per rendere i luoghi di lavoro sicuri e come siano diminuite le denunce di infortunio da parte dei dipendenti.  

I dati diffusi dall’Osservatorio Vega, a dicembre dello scorso anno, hanno piazzato la provincia all’ottavo posto per quanto riguarda le morti bianche. 

Il quadro dipinto dai sindacati oggi racconta di uno scenario dove la sicurezza spesso non è garantita, i controlli sono tardivi e insufficienti, perché insufficiente è il numero di ispettori chiamato a controllare le aziende. Lo scorso anno, l’82% delle aziende controllare è risultata non in regola con le norme sulla sicurezza. Il 3% in più rispetto al 2021.