“Ho condiviso la preoccupazione di tutti i partecipanti all’incontro di oggi a Cesena nel quale abbiamo fatto il punto dopo la chiusura del viadotto Puleto sull’E’45 – afferma il vice sindaco Eugenio Fusignani – sottolineando l’importanza strategica che tale superstrada rappresenta per il mondo economico ravennate. In particolare si mettono in difficoltà i settori turistico e portuale che rappresentano elementi importanti di sviluppo a livello regionale e non solo e che non possono sottostare a situazioni strutturali emergenziali e venire così pesantemente penalizzati.

Nel pieno rispetto del lavoro della magistratura ora è il momento dell’agire, e in fretta, da parte del Governo, al quale si chiede di intervenire con un provvedimento di somma urgenza per ricollegare, anche con percorsi alternativi, la viabilità ora interrotta. La criticità della condizione dell’E45 deve diventare una priorità, perché l’attuale interruzione che taglia in due l’Italia accentua una già difficoltosa situazione viaria per Ravenna causata dalla chiusura di un tratto della statale Ravegnana, di cui siamo in attesa di sapere dalla Regione Emilia-Romagna la tempistica sulla riapertura dopo i lavori. Auspico che il Governo faccia un’assunzione di responsabilità e che valuti l’importanza di uno sviluppo sostenibile che passa anche dalla realizzazione e manutenzione di grandi opere. Torna d’attualità l’importanza di mettere al centro della programmazione strategica l’E55, come da sosteniamo da decenni”.