Firmato il decreto per il rigassificatore di Ravenna

0
73

Firmato il decreto per il rigassificatore di Ravenna. Si completa quindi l’iter autorizzativo per la costruzione del nuovo impianto al largo di Punta Marina. Stefano Bonaccini ha firmato il decreto di approvazione del Provvedimento Aturorizzatorio Unico (PAU) entro i 120 giorni di tempo assegnati dal Governo. 800 pagine di testo per un investimento complessivo stimato di 1 miliardo, per una concessione di 25 anni. I lavori al nuovo impianto inizieranno nel primo quadrimestre del 2023. L’entrata in funzione sarà nell’ultimo trimestre del 2024. La nave rigassificatrice farà la sua comparsa a Punta Marina nel giugno 2024, quando sarà tutto pronto per l’ancoraggio. Col nuovo rigassificatore, Snam ha giudicato Ravenna la porta per Cipro, Israele e il Medio Oriente. Sempre Snam ha calcolato che porterà a Punta Marina 5 miliardi di metri cubi di gas all’anno, pari all’8% del consumo annuale italiano.