Uno sportello universitario antidiscriminazione LGBTQIA+ apre le porte al Campus Ravenna

0
61

A partire dal 28 maggio, ogni martedì dalle 17 alle 19 in Via Tombesi dall’Ova 55, l’intera comunità universitaria potrà contare su questo nuovo spazio di ascolto protetto e di sostegno.

Lo sportello universitario antidiscriminazione LGBTQIA+ è gratuito e offre colloqui individuali in un ambiente protetto, ascolto telefonico, informazioni sui servizi, le figure e gli organismi istituzionali dell’Ateneo, la possibilità di interazione con la rete dei servizi del territorio e dell’associazionismo locale, supporto psicologico e informazioni di base sugli aspetti legali.

Tutti i servizi sono anche in lingua inglese e francese e garantiti online per una copertura Multicampus.

L’apertura nel Campus di Ravenna di uno sportello di ascolto e accoglienza per le vittime di discriminazione in ragione dell’identità di genere e dell’orientamento sessuale, e aperto a ricevere segnalazioni in merito a qualunque forma di discriminazione, testimonia l’impegno dell’Ateneo nel contrastare e prevenire tutti i fenomeni di violenza, marginalizzazione e abuso che possono riguardare tutte le componenti della nostra comunità.