Mostre, arte, Goldrake: a Faenza e Ravenna arriva l’Ottobre Giapponese

0
689

Favorire gli scambi culturali e la conoscenza reciproca fra Italia e Giappone: giunge alla XVI edizione l’Ottobre Giapponese, l’evento realizzato attraverso forme d’arte diverse a Faenza e Ravenna da Ascig, l’Associazione per gli Scambi Culturali fra i due paesi coinvolti nella manifestazione. Figura iconica al centro dell’Ottobre Giapponese 2018 sarà Goldrake, il robot simbolo dell’invasione di cartoni animati giapponesi, che festeggia in Italia i suoi 40 anni. Oltre all’eroe creato da Go Nagai, la rassegna proporrà in anteprima assoluta per il nostro Paese i lavori di un altro maestro dell’animazione, Kihachirō Kawamoto, e le pellicole di Hirokazu Kore’eda e Shin’ya Tsukamoto.

Come da consuetudine, il mondo faentino celebrerà l’Ottobre Giapponese attraverso l’arte e la ceramica, con una serie di appuntamenti e mostre, inseriti all’interno dell’offerta della Settimana del Contemporaneo, fra il Museo Internazionale delle Ceramiche, il Museo Zauli, la Galleria della Molinella, il Bar della Città e il Salone delle Bandiere. In evidenza saranno i lavori di artisti giapponesi particolarmente legati a Faenza, alcuni dei quali saranno protagonisti nella conferenza inaugurale in programma al Mic venerdì 5 ottobre.

Durante l’Ottobre-Giapponese, domenica 7 (a partire dalle ore 16), il Mic, testimone della ceramica nel mondo, celebrerà la giornata Unesco mediante un open day con visite guidate, ad ingresso gratuito, alle collezioni e alle mostre “Ceramics Now” e “Alessandro Roma. Vertigo”. Verranno inoltre organizzate visite speciali al laboratorio di restauro e attività didattiche laboratoriali per i più piccoli