La ricerca Caritas: a un anno dall’alluvione il 66% della popolazione soffre di ansia e stress

0
34

Rabbia, anche verso lo Stato, paura di una nuova alluvione, fatica per la burocrazia che ostacola i risarcimenti, preoccupazione per i quartieri colpiti, gratitudine verso chi ha aiutato. Sono questi i sentimenti che oggi prevalgono fra gli alluvionati. La Caritas della diocesi di Faenza-Modigliana, che comprende anche Russi e buona parte della Bassa Romagna, presenta la ricerca condotta sul territorio diocesano ad un anno dall’alluvione. Accanto alle emozioni ancora forti per quanto avvenuto lo scorso maggio, vi è una realtà fatta di moltissime famiglie che ancora non sono rientrate nella propria abitazione, di lavoro perso, fortunatamente pochi casi, a causa di frane o allagamenti, di risparmi utilizzati per far fronte ai danni