Faenza festeggia la Liberazione

0
91

La città di Faenza ha celebrato il 25 aprile con una serie di iniziative che si sono succedute nel corso della mattinata. Tante cerimonie per rendere omaggio a coloro che hanno combattuto e perso la vita per liberare la città e l’Italia dalle truppe nazi-fasciste nel corso della Seconda Guerra Mondiale.

La giornata è iniziata con la messa in Cattedrale, per poi proseguire con la deposizione della corona di fiori al Cimitero di Guerra di via Santa Lucia. La manifestazione è proseguita in viale Baccarini, di fronte al Monumento alla Resistenza, per gli interventi istituzionali.
Al termine dei discorsi, in corteo, si è raggiunto Piazza del Popolo, dove il Teatro Due Mondi ha ricordato l’assassinio di Giacomo Matteotti e le stragi nazifasciste, senza risparmiare critiche all’attuale governo, per l’atteggiamento tenuto nei confronti della complicità dei repubblichini e per aver disconosciuto il ruolo della Resistenza.

Nel corso della mattinata sono stati organizzati momenti celebrativi alle lapidi e ai cippi per i caduti e per la Resistenza ai monumenti di Pieve Cesato, Granarolo e Reda.

Nel pomeriggio la celebrazione continuerà a Ca’ di Malanca
Dalle ore 14:00 Alzabandiera e saluti Istituzionali e intervento di un rappresentante dell’ANPI e di Marinella Melandri, segretaria CGIL Regionale
A seguire musica del Duo Chiarì e testimonianze sulla Resistenza.

Altre Iniziative
ad ingresso libero e gratuito
• Domenica 14 aprile 2024 ore 16:30 presso il Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea (Corso Garibaldi n. 2) Presentazione del libro “From Taranto to Trieste” con l’autrice Jennifer Mallinson. A seguire proiezione di filmati sul passaggio di neozelandesi in zona durante la guerra.   A cura dell’Associazione Senio River 1944-1945 e del Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea
• Sabato 20 aprile 2024 ore 10:00 presso la Sala Bigari della Residenza Municipale (Piazza del Popolo n. 31) Convegno “Pietro Nenni e la guerra civile spagnola”, in collaborazione con ANPI-Faenza, Fondazione Nenni, Associazione Italiana combattenti volontari antifascisti di Spagna. Intervengono: Marco Puppini (vice presidente AICVAS), Antonio Tedesco (direttore scientifico Fondazione Nenni), Alberto Fuschini (Presidente di ANPI Faenza) e Enzo Maraio (avvocato ed editorialista).
• Sabato 20 aprile 2024 ore 16:00 presso Museo Argylls Romagna Group (Via Castellani n. 25) Presentazione del libro “La guerra e il fango – Memorie di civili e soldati tra il Rio Cosina e Faenza, novembre – dicembre 1944” di Marco Serena, ricercatore presso l’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in Ravenna e provincia.
• Sabato 20 aprile 2024 ore 18:00 presso Ipercoop Le Maioliche. Presentazione del libro “Io contro il Duce – una storia d’amore e d’anarchia” di Onide Donati e Aurora Castaldi, con l’autore e saluto dell’Amministrazione Comunale. È la biografia, intrecciata col romanzo familiare, dell’anarchico Bruno Castaldi (Firenze 1897-1962).
• Mercoledì 24 aprile 2024 ore 20:45 presso il Circolo ANSPI Granarolo Faentino (Via Giuseppe Donati n. 7) Proiezione del docufilm “Il sottoscritto Giuseppe Donati all’Alta Corte di Giustizia” di Leandro Castellani. Interviene Alfonso Nadiani. A cura di Biblioteca Manfrediana Comunale sede di Granarolo.
• Giovedì 25 aprile 2024 ore 16:00 presso Palazzo Milzetti (Via Tonducci n. 15) Visita guidata “Faenza liberata” con racconti sulle interessanti analogie fra l’arrivo delle truppe napoleoniche a Faenza, nel periodo di costruzione del Palazzo, e la liberazione della città avvenuta grazie all’arrivo delle truppe alleate nel 1944. Al termine della visita verranno proiettati dei video d’epoca relativi alla liberazione di Faenza, a cura dell’associazione Senio River 1944-1945. In collaborazione con il Museo Nazionale dell’Età Neoclassica in Romagna.
• Giovedì 25 aprile 2024 dalle ore 16:00 presso il Parco della Stazione di Granarolo Le Associazioni di Granarolo Faentino organizzano un pomeriggio in compagnia per festeggiare la Festa della Liberazione Nazionale.
• Sabato 11 maggio 2024 ore 11:00 A margine della manifestazione “Musica nelle Aie”, Cerimonia di intitolazione dell’area verde di Villa Agnesina a Cap. John Henry Cound Brunt Victoria Cross.
• “La guerra in bici” Esposizione di biciclette storiche impiegate dagli eserciti nei conflitti del Novecento fino al 2 giugno presso il Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea. Apertura al pubblico: domenica 10:00-12:00 e 15:00-19:00.