Domenica 3 aprile Ravenna torna ad eleggere i consigli territoriali | VIDEO

0
157

Elezioni territoriali a Ravenna il prossimo 3 aprile. I ravennati saranno chiamati ad eleggere i consigli territoriali delle dieci aree nelle quali è articolato il Comune di Ravenna (centro urbano, Ravenna sud, Darsena, Sant’Alberto, Mezzano, Piangipane, Roncalceci, San Pietro in Vincoli, Castiglione di Ravenna, mare). Potranno votare anche i sedicenni e i cittadini stranieri residenti in città. I consigli sono composti da un numero variabile di consiglieri in base al numero di abitanti delle rispettive zone. Le assemblee rimarranno in carica per 5 anni e i consiglieri eserciteranno la loro attività in modo volontario e gratuito. L’affluenza all’ultima elezione dei consigli territoriali nel 2017 fu molto scarsa: votò appena il 4,9% degli aventi diritto.

Domenica 3 aprile si voterà dalle 8 alle 18. Basterà presentarsi con un documento di riconoscimento. Non servirà invece la tessera elettorale. Saranno due le liste: Cambiamo il Comune, composta da partiti e liste civiche all’opposizione in consiglio comunale (Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Viva Ravenna, Lista per Ravenna – polo civico popolare, La Pigna – città forese lidi, Forza Italia Berlusconi per Ancarani – PrimaveRA Ravenna) e Insieme per i Territori – Centrosinistra, composta dalle forze che hanno sostenuto la candidatura di Michele de Pascale a sindaco (Partito democratico, lista Michele de Pascale sindaco, Ravenna Coraggiosa, Partito Repubblicano Italiano, Movimento 5 Stelle, Ravenna in Campo, Lista Ambiente e Territorio con Maiolini).

269 i candidati. 150 i posti da consigliere.

Per votare si dovrà tracciare un segno sul simbolo prescelto della lista e apporre una croce di fianco al nome per il quale si vuole esprimere la preferenza. Si potranno esprimere due preferenze solo se i due candidati siano un uomo e una donna, appartenenti alla stessa lista.