Disinnescata e fatta brillare la bomba trovata a Casale di Brisighella

0
144

Si sono concluse nel pomeriggio le operazioni di brillamento della bomba da 500 libbre della seconda guerra mondiale rinvenuta in un podere agricolo a Casale di Brisighella, nel Ravennate.

Le operazioni, coordinate dalla Prefettura di Ravenna e dal Comando Forze Operative Nord dell’Esercito erano iniziate stamattina presto con l’evacuazione di 80 persone e la chiusura della Provinciale Brisighella se, riaperta dopo alcune ore. La bomba è stata portata in un luogo sicuro (cava Soglia) e qui è avvenuto in condizioni di sicurezza l’intervento di estrazione che ha richiesto oltre tre ore; infine è avvenuto il brillamento. Oltre 100 operatori sono stati impegnati tra militari, volontari, forze dell’ordine e polizia locale, vigili del fuoco, croce rossa militare. Il centro per seguire le operazioni, era stato allestito dall’unione della Romagna Faentina a Casale in un’azienda locale, il tutto sotto il coordinamento della Prefettura ravennate.

Il prefetto di Ravenna, Castrese De Rosa ha ringraziato i militari della Folgore, le autorità locali, le Forze dell’ordine e sanitarie, la Croce Rossa militare, i Vigili del fuoco e il volontariato per il grande dispendio di energie che queste operazioni comportano.