Carenza dei lavoratori in ospedale. Cobas: “Ieri eroi, ora tappabuchi” | VIDEO

0
273

Presidio di Cobas nella giornata di venerdì all’ospedale di Ravenna. In occasione del rinnovo delle RSU, il sindacato ha organizzato un volantinaggio per denunciare le sofferenze dei lavoratori del sistema sanitario nazionale. Secondo Cobas: “Ieri eroi, tappabuchi oggi”. Il riferimento è alle difficoltà riportate a galla dall’esplosione dei contagi da coronavirus: infermieri, medici e lavoratori non sono in numero sufficiente per garantire la copertura turni e il riposo. I reparti più in sofferenza sono ovviamente i reparti dove si sono riscontrate positività al covid o dove sono scattate sospensioni dal lavoro per mancate vaccinazioni. Il tutto si traduce in disservizi per i cittadini e in aumento dei rischi dovuti anche a possibili errori da parte di professionisti costretti a non potersi fermare. Il sindacato si schiera inoltre anche contro l’obbligo vaccinale e la sospensione senza alcun tipo di sussidio.