Riparare le gravi fratture con materiali ispirati alla natura. A Faenza una ricerca rivoluzionaria

0
468

Riparare le grandi fratture di braccia e gambe o le fratture facciali partendo da materiali naturali come le piante. Fantascienza ? Fra pochi anni probabilmente no, grazie ad una ricerca condotta a Faenza nei laboratori dell’ISTEC-CNR. Dopo due anni di lavori, il progetto Niprogen, finanziato con un bando europeo da un milione di euro, condotto in collaborazione con aziende private, l’Istituto Ortopedico Rizzoli e l’Università di Ferrara, ha ottenuto grandi risultati, con la possibilità di poter far compiere alla medicina rigenerativa enormi passi in avanti in campi dove attualmente non si è ancora riusciti ad intervenire in maniera soddisfacente