Nuova stazione, Legambiente: “Si doveva partire dai sottopassi di via Filanda e via Masaccio”

0
367

Nonostante le spiegazioni dell’assessore all’Ambiente Antonio Bandini riguardanti la riqualificazione della stazione ferroviaria, continua a manifestare il proprio parere negativo sul progetto Legambiente. Troppa la cementificazione dovuta ai 5 nuovi condomini che Ferrovie dello Stato ha ottenuto di poter costruire sul proprio terreno. Troppo azzardato il progetto di creare un tunnel sotto il parco Malmerendi per permettere un’ulteriore via d’uscita al nuovo parcheggio che si andrà a realizzare nel 2020 e attorno al quale, appunto, potrebbero sorgere i 5 palazzi. Secondo Legambiente priorità della riqualificazione dovevano essere il sottopasso ferroviario su via Filanda Nuova, il sottopasso ciclabile di via Masaccio e la riqualificazione del parcheggio del Baule, anch’essa oggi classificata come ambito per nuovi insediamenti prevalentemente residenziali