Nuova direttrice per il distretto Ausl di Faenza: “I pazienti cronici saranno sempre più gestiti a domicilio o in strutture”

0
367

È la dottoressa Donatina Cilla la nuova direttrice del Distretto di Faenza per conto dell’Ausl Romagna. Il distretto non sarà quindi più composto dai territori di Faenza e Lugo, ma unicamente dai comuni della Romagna Faentina in un’ottica di massima valorizzazione della medicina territoriale. Specializzata in Geriatria, la neo direttrice ha sottolineato come i prossimi sforzi dell’azienda sanitaria saranno focalizzati a sviluppare sempre di più i servizi della medicina territoriale, dalle Case della Salute alle strutture intermedie, passando contemporaneamente da un rafforzamento della prevenzione. L’obiettivo è quello di diminuire gli accessi dei pazienti in ospedale e al pronto soccorso (che ad oggi conta un terzo di accessi impropri, dunque sbagliati). L’ottica sarà quella di utilizzare l’ospedale per i pazienti acuti mentre la cronicità sarà gestita sempre di più a domicilio o in apposite strutture. Come l’Ospedale di Comunità di Brisighella, che potrà ospitare ricoveri anche di oltre un mese, all’interno di percorsi condivisi con i curanti o di percorsi di dimissioni protette dall’ospedale. La struttura dovrebbe aprire nei prossimi mesi e avrà 18 posti letto a servizio di tutto il distretto. A Castel Bolognese, Brisighella e nei due grandi centri di medicina di gruppo di Faenza sono già partiti poi progetti legati al diabete e sono in fase di sperimentazione progetti per i pazienti con disturbi cardiovascolari. A questi si aggiungeranno le persone con disturbi cronici del sistema respiratorio