Cassa d’espansione Ca’ Lolli mai terminata: continuano le polemiche

0
86

Continua a far discutere la mancata realizzazione della cassa d’espansione Ca’ Lolli al confine fra il territorio del Comune di Faenza e il Comune di Riolo Terme, lungo il Senio, nei pressi della confluenza del Sintria. Il tema è stato al centro di un’interrogazione in consiglio comunale presentata da Fratelli d’Italia. Il capogruppo Stefano Bertozzi ha chiesto all’amministrazione comunale lumi sul ritardo nei lavori di realizzazione dell’opera, commissionata a due aziende, una già sotto procedura concorsuale a causa di una situazione di crisi economica. Il bacino non fu mai terminato ed oggi i lavori sono ripresi grazie ai fondi messi a disposizione dalla struttura commissariale. Ma se la cassa d’espansione fosse stata terminata nei tempi definiti, i danni prodotti dall’alluvione nei territori di Castel Bolognese e Solarolo sarebbero stati inferiori ? È un po’ questa la domanda cruciale attorno a tutta la vicenda. Una vicenda che inizia nel 2005