foto di repertorio

La Polizia di Stato ha arrestato K.V. 36enne albanese per violazione del Testo Unico dell’Immigrazione.

Ieri sera le Volanti del Commissariato di P.S. di Faenza, nell’ambito del rafforzamento dei servizi di Controllo del territorio disposto dal Questore di Ravenna, nel corso di un posto di blocco hanno sottoposto a controllo un’autovettura.

Alla guida del veicolo K.V., 36 enne albanese, gravato da precedenti penali e privo di qualsivoglia titolo autorizzativo alla sua presenza nel territorio dello stato.

Condotto negli uffici del Commissariato di via San Silvestro gli investigatori accertavano che K.V., nell’anno 2014 era stato condannato alla pena a cinque anni di reclusione per violazione della disciplina in materia di sostanze stupefacenti.

Successivamente, il 12 gennaio 2017, era stato espulso dal territorio nazionale in esecuzione ad un provvedimento di espulsione emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Genova, in virtù del quale lo straniero avrebbe dovuto scontare il residuo di pena nel proprio paese di origine, oltre a non fare rientro in Italia per un periodo di anni cinque.

In ragione di quanto sopra K.V. è stato dichiarato in arresto per la violazione del testo Unico dell’Immigrazione e trattenuto nelle camere di sicurezza del Commissariato di Faenza in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.

K.V. dovrà inoltre scontare il residuo di pena per il quale era stato espulso.