Per raccogliere i rifiuti prodotti nella notte fra il 31 dicembre e l’1 gennaio Hera ha messo in campo circa 80 operatori addetti alle pulizie e sviluppato servizi straordinari che complessivamente hanno consentito di raccogliere quasi 8 tonnellate di rifiuti.

Ravenna, Cervia e Russi

Sono iniziate con il primo turno dalle 16 alle ore 22 del 31 dicembre 2019 in Centro città a Ravenna, per poi proseguire dalle 4 del 1 gennaio 2020, le pulizie straordinarie dopo il capodanno.

Nello specifico, per far fronte alle esigenze dei festeggiamenti del capodanno a Cervia, lunedì 31 dicembre in via N. Sauro sotto la Torre S. Michele sono stati consegnati 8 bidoni da 360 lt per la raccolta di vetro/lattine, (ritirati oggi, 2 gennaio), che hanno consentito di intercettare circa 150 kg di rifiuto differenziato. Il 31 dicembre  e il 1 gennaio le varie raccolte sono state effettuate regolarmente in tutto il territorio gestito dal Distretto Ravenna che comprende i Comuni di Ravenna, Cervia e Russi.

Mercoledì 1 gennaio a Ravenna e in tutto l’entroterra 40 operatori manuali e 3 spazzatrici hanno raccolto circa 4300 kg di rifiuti; a Cervia i 7 operatori manuali e la spazzatrice hanno raccolto circa 1250 kg di rifiuti, a Russi 2 operatori manuali hanno raccolto circa 250 kg di scarti.

Bassa Romagna e Unione Romagna Faentina

Nella Bassa Romagna e nei Comuni dell’Unione della Romagna Faentina i lavori di pulizia sono iniziati alle 5 a Lugo per poi proseguire in tutti gli altri Comuni. Nelle due aree hanno operato complessivamente 13 operatori, più due spazzatrici e 12 porter, che hanno raccolto 2.020 kg di materiali di scarto, di cui 450 kg a Faenza, 350 a Lugo e 210 a Castel Bolognese.