Durante l’ultimo weekend, caratterizzato anche dalla presenza di numerosi visitatori nella citta manfreda, attirati dalla caratteristica “Sagra del torrone”, sono proseguiti i controlli sulle strade cittadine da parte dei Carabinieri della Compagnia di Faenza. Particolare attenzione è stata data anche ai controlli della circolazione stradale.

Nell’ambito dei servizi preventivi per la sicurezza dei cittadini, i carabinieri della Compagnia di Faenzahanno denunciato tre persone. I carabinieri della stazione di Borgo Urbecco hanno sorpreso un 40enne residente in provincia di Reggio Calabria, che si agirava a bordo della sua auto con fare sospetto. In seguito alla perquisizione personale e veicolare del mezzo, sono stati trovati due coltelli uno a serramanico ed uno a lama fissa. L’uomo non è stato in grado di fornire alcuna spiegazione plausibile. I coltelli sono stati sequestrati e l’uomo è stato denunciato all’Autorita’ Giudiziaria di Ravenna per “porto illegale di armi od oggetti atti ad offendere”.

I militari del Nucleo operativo e radiomobile in via Ravegnana
 hanno controllato un cittadino marocchino 32enne, senza fissa dimora, che girovagava in zona. Dalla perquisizione del soggetto è stato rinvenuto un telefono cellulare di cui l’uomo non è riuscito a dimostrare di esserne il prorpietario, pertanto il telefono è stato sequestrato ed il 32enne è stato denunciato per “ricettazione”.

In Corso Garibaldi i militari hanno fermato una Ford Focus sospetta con a bordo un 30enne albanese,domiciliato a Faenza. A seguito della perquisizione all’interno del veicolo, i carabinieri hanno trovato una mazza da baseball sotto il sedile, lato guida, ed un bastone di legno della lunghezzza di 70 cm. Per entrambi gli strumenti il 30enne non è stato in grado di fornire alcuna spiegazione plausibile. I due strumenti sono stati sequestrati e il soggetto e’ stato deferito all’A.G. di Ravenna per “porto illegale di armi od oggetti atti ad offendere”.