Manifestazione contro la scuola prevista dal Ministero: “Niente didattica a distanza, sfruttiamo gli spazi inutilizzati delle città”

0
1142

Insegnanti, educatrici, genitori, bambini e studenti in piazza per chiedere il ritorno a scuola: una nuova scuola, senza più didattica a distanza, con investimenti e aumento del personale. È andata in scena anche a Faenza la manifestazione “Priorità alla scuola”, un’iniziativa replicata in 20 città italiane per chiedere al ministero di rivedere i piani per il ritorno a scuola a settembre