Un momento dell'operazione antiprostituzione da parte dei Carabinieri del Gruppo di Roma in Via Cristoforo Colombo, Piazzale dei Navigatori, Viale Marconi, Eur, San Paolo, Garbatella, via Prenestina, via Palmiro Togliatti, via Appia Nuova, Via Casilina, via Salaria e piazza Pino Pascali stanotte, 17 giugno 2011. Al termine delle verifiche il bilancio Ë di 63 prostitute identificate, per la maggior parte provenienti dallEst, un centinaio di clienti e oltre 70 veicoli controllati. ANSA/CLAUDIO PERI

“Nelle ultime settimane stiamo assistendo ad un escalation criminosa a Caste Bolognese e dobbiamo mettere un freno, rimanendo fermi a guardare senza prendere decisioni, si rischia solo di peggiorare” con queste parole spiega cosa sta accadendo in paese il segretario comunale della Lega Jacopo Berti, attualmente consigliere comunale a Faenza.

Che prosegue: “Ultimamente ci stanno arrivando diverse segnalazioni di tentativi di furto di furgoni, 3 nell’ultima settimana. I ladri spaccano il vetro e cercano di rubare il veicolo, per poi usarlo per spaccate notturne. Uno dei furgoni, per i danni subiti dai ladri, ha successivamente preso fuoco. Purtroppo la carenza di Forze dell’Ordine nel nostro paese si fa sentire.”

“Solo la settimana scorsa i ladri hanno fatto visita a due bar lungo la via Emilia, uno dei due viene quasi mensilmente colpito da furti e danni. Ogni volta i danni strutturali sono più elevati del furto stesso, e i proprietari si ritrovano a dover far fronte a spese notevoli, e si sentono soli e non tutelati” spiega l’esponente leghista.

“Altra questione che fa capire come stia peggiorando la situazione, è la presenza della prostituzione in centro storico. In un martedì sera, sotto al semaforo in pieno centro storico, erano presenti 3 prostitute. Il degrado non può essere la cartolina da visita del paese. C’è bisogno di più presenza delle Forze dell’Ordine, la loro presenza è il deterrente migliore alla criminalità.”

Conclude quindi Jacopo Berti: “Spero che l’Amministrazione Comunale castellana cerchi in accordo con i Sindaci dell’Unione, di ottenere dal Prefetto una maggiore presenza delle FdO sul territorio comunale. Purtroppo il Patto per la Sicurezza firmato qualche mese fa non è sufficiente. Andando avanti di questo passo si andrà sempre a peggiorare, e i cittadini devono poter sentirsi sicuri a casa loro.”