Ieri sono iniziati i saldi invernali | VIDEO

0
190

I saldi in Italia sono iniziati e secondo Confesercenti, quattro italiani su dieci sono pronti alla caccia agli sconti, con un budget in media di 120-150 euro. Confcommercio stima 4,2 miliardi come giro d’affari, in crescita di 300 milioni di euro rispetto all’anno scorso. Ma il Codacons, ritiene che il calo delle vendite rispetto al periodo pre-Covid sarà del 21%.

Poco piu’ di sei italiani su dieci (62,3%) approfitteranno dei Saldi invernali per fare acquisti, un “rito” che interessa oltre 15 milioni di famiglie che, secondo l’Ufficio Studi di Confcommercio, destineranno un budget di spesa complessivo fino a 275 euro, contro i 254 dell’anno scorso. Per oltre l’80% dei consumatori i Saldi sono un modo per rinnovare il guardaroba facendo magari qualche affare.
Tuttavia, l’incertezza dell’attuale fase economica si fa sentire trovando conferma nei comportamenti dei consumatori: infatti, tra chi non acquisterà in saldo (quasi il 40%) oltre la metà lo farà per risparmiare, mentre tra coloro che faranno acquisti aumenta la quota di chi spenderà come l’anno scorso (+4,1%).

Il 60% circa delle imprese del commercio al dettaglio ritiene che il numero dei clienti che entreranno in negozio per i Saldi non sarà molto diverso da quello dello scorso anno. C’e’ pero’ una piccola minoranza in cui prevale ancora un pessimismo diffuso sull’andamento degli affari. Infine per meglio affrontare l’emergenza Covid, il 42,7% delle imprese ha fatto ricorso anche all’e-commerce. Questi i principali risultati dell’indagine sui Saldi invernali 2022 realizzata da Confcommercio-Imprese per l’Italia.
Saldi 2022, la propensione a fare acquisti

E’ pari al 62,3% la quota di coloro che hanno in programma di effettuare acquisti durante i prossimi Saldi invernali. Un dato pressochè stabile rispetto a quello dello scorso anno (-1,7%). L’analisi in serie storica circa la propensione all’acquisto mostra un trend in crescita: da gennaio 2015 ad oggi, la percentuale di coloro che effettueranno acquisti e’ aumentata di 11,3 punti percentuali.
Saldi 2022: abbigliamento e calzature in cima agli acquisti. Articoli sportivi in crescita

I capi di abbigliamento (93,4%) e le calzature (84,1%), pur subendo una contrazione rispetto allo scorso anno, sono in cima alle preferenze espresse dai consumatori rispetto agli articoli che intendono acquistare a saldo. Rispetto allo scorso anno, le tipologie di prodotti che registrano i maggiori incrementi sono gli articoli sportivi (+7,7%) e gli accessori (+5,8%). Tra i canali di acquisto, i negozi di fiducia si confermano al primo posto per la meta’ degli italiani, mentre l’online viene scelto dal 40% e prevalentemente per l’acquisto di articoli di moda.

 

font Codacons