Archbishop of Ravenna-Cervia (Italy), Lorenzo Ghizzoni, after receiving the pallium from Pope Francis as he celebrates the mass on the feast of Romes patrons saints, Peter and Paul in Saint Peter Basilica, Vatican City, 29 June 2013. ANSA/CLAUDIO PERI

Il Consiglio Permanente Cei ha approvato il Regolamento del Servizio nazionale per la tutela dei minori e degli adulti vulnerabili nella Chiesa. “Finalità del Servizio – spiega la Cei – è l’offerta di un supporto in questo ambito alla Conferenza Episcopale Italiana, alle Chiese particolari, agli Istituti di vita consacrata e Società di vita apostolica, alle associazioni e alle aggregazioni ecclesiali”.

Tra i suoi compiti, “lo studio e la proposta di contenuti informativi e formativi, oltre che di strumenti operativi per consolidare nelle comunità ecclesiali una cultura della tutela dei minori, per rafforzare la sicurezza dei luoghi ecclesiali frequentati dai minori”. Presidente del Servizio nazionale è stato nominato mons. Lorenzo Ghizzoni, arcivescovo di Ravenna-Cervia e referente Cei della Pontificia Commissione per la tutela dei minori.

La Commissione, insieme alla Presidenza della Cei, incontrerà alcune vittime di abusi prima del summit di febbraio in Vaticano, come chiesto da Papa Francesco.

 

fonte Ansa