Approvati i primi lavori per la nuova stazione. Assessore Bandini: “Non asfalteremo il parco Malmerendi”

0
432

È stata approvata in consiglio comunale la prima parte dei lavori di riqualificazione della stazione di Faenza, il dibattito che ha animato in questi giorni la città intorno ai progetti dell’amministrazione comunale e di Ferrovie italiane. Il progetto è passato con i voti a favore della maggioranza e i voti contrari dell’opposizione. A creare lo scontro non è stata però la prima parte dei lavori: tutte le forze politiche, infatti, si sono trovati concordi sullo spostamento della stazione delle corriere nel piazzale della stazione ferroviaria. I lavori partiranno nel 2020, costeranno 1 milione e 700 mila euro e saranno finanziati per metà dalla Regione. Sono alcuni dei passi successivi, ben 11, che impegneranno Faenza per i prossimi anni, ad aver creato non pochi conflitti. Innanzitutto i condomini che potrebbero sorge in area stazione, all’interno di una proprietà di Ferrovie, poi la via di collegamento fra la nuova area, via Scalo Merci e via Medaglie d’Oro, infine il mancato inserimento nella parte dei lavori già finanziati dell’allungamento del sottopasso della stazione fino a via Filanda Nuova.