Via Renaccio: l’inquinamento del fosso non è un caso isolato, era una prassi abituale

0
148

È più grave del previsto l’inquinamento ambientale in via Renaccio dovuto allo sversamento di olio combustibile. Le indagini condotte dall’Arpae infatti hanno dimostrato come l’episodio scoperto nei giorni scorsi da un passante non fosse un caso isolato, ma un’abitudine più volte ripetuta nel tempo. Una volta svuotato il fosso, infatti, è stato possibile scoprire l’esistenza di uno scarico dal quale proviene tutto l’inquinante.