Un presidio del movimento No Tav davanti alla Cmc per dire “basta alle grandi opere inutili”

0
249

Si è svolto questo pomeriggio a partire dalle 17 un presidio del movimento No Tav davanti alla sede della Cmc di Ravenna, una delle cooperative coinvolte nel progetto di costruzione del collegamento ferroviario Torino-Lione, ampiamente discusso durante questi anni.

Il movimento ha deciso di protestare davanti ai cancelli della Cmc per dire “basta alle grandi opere inutili” che “devastano una porzione di territorio della Val di Susa”. Il presidio ha ricevuto inoltre l’appoggio della Rete Antifascista di Ravenna.