Sfregio Tomba di Dante. Espulso un giovane, la difesa vuole evitargli l’ “esilio”

0
420

È Ibrahima Diop, 22enne senegalese, il ragazzo accusato di aver lanciato una bottiglia di birra contro la Tomba di Dante per il quale è stato adottato il provvedimento di espulsione dal territorio nazionale per far rientro in Africa. Attualmente è privo del permesso di soggiorno per poter rimanere in Italia, ma i suoi legami familiari sono a Ravenna. L’avvocato Andrea Maestri si occuperà della difesa del giovane indagato al fine di un ricongiungimento familiare.