Scuola: continua didattica a distanza. Studenti di quinta: “Valida alternativa, ma complicata. Ci manca essere in classe”

0
330

Non si torna a scuola. È una delle decisione dell’ultimo decreto del governo che entrerà in vigore dal 4 maggio. Prevista l’apertura scaglionata di diverse attività, ma non dell’attività scolastica. Gli studenti, quindi, dovranno continuare la didattica a distanza. Identico percorso dovranno affrontare gli alunni di quinta superiore, in questi mesi al lavoro per preparare l’esame di stato, che sarà unicamente una prova orale.