Salvati a 60m di altezza: lo spettacolare intervento dei Vigili del Fuoco alle Torri Gemelle di Mirabilandia | VIDEO

0
2143

Un gruppo di persone intrappolate a 60 metri d’altezza, un’operazione di salvataggio al contempo pericolosa e “spettacolare”. Si tratta dell’esercitazione andata in scena a Mirabilandia da parte dei Vigili del Fuoco che hanno simulato un intervento di recupero di tre persone intrappolate in cima all’attrazione “Torri Gemelle”. 

Il parco di divertimenti infatti ha messo a disposizione le proprie attrazioni per l’intensa quattro giorni di addestramento organizzata dal Comando dei Vigili del Fuoco di Ravenna. 

Quattro giorni durante i quali i diversi reparti hanno simulato interventi di ogni tipo per migliorare le rispettive tecniche: interventi su incidenti stradali con il coinvolgimento di veicoli alimentati con nuovi sistemi di propulsione come le auto elettriche, interventi per liberare persone incastrate a seguito sempre di incidenti stradali, interventi lungo i fiumi alla ricerca di persone scomparse oppure, come nella giornata di giovedì, interventi del nucleo Speleo Alpino Fluviale per il recupero di persone rimaste intrappolate sulle attrazioni bloccate dei parchi di divertimento. 

Per evecuare i colleghi che simulavano un gruppo di visitatori del parco, i Vigili del Fuoco hanno scalato le “Torri Gemelle” grazie alla scala di servizio, hanno raggiunto la sommità dove era presente la giostra bloccata, hanno imbragato i fruitori della giostra per poi calarla al suolo insieme ad un accompagnatore in corda doppia. 

In tutto sono intervenuti 11 Vigili del fuoco del Comando Provinciale e un team di esperti del co.em nazionale (comunicazione in emergenza), mentre un equipaggio SAPR (sistemi aeromobili pilotaggio remoto ) dei Vigili del fuoco regionale, grazie al loro drone, utilizzato anche per la ricerca di persone scomparse, o in situazioni di pericolo, hanno effettuato le riprese video dell’intervento ad alta quota.