Recywood: “L’incendio alla cava improbabile sia scoppiato per autocombustione”

0
297

L’incendio al deposito di legname lungo la modiglianese continuerà a far discutere per le prossime settimane, anche quando i lavori di spegnimento saranno definitivamente terminati. Attualmente si presume che l’incendio possa essere domato attorno al 13-14 agosto, una volta ultimati i riporti sabbiosi messi in campo per soffocare le fiamme. A rilanciare dubbi sull’intera vicenda sono le stesse ditte Recywood e Recter, le due realtà che ruotano attorno all’area, che escludano come il rogo possa essere divampato per autocombustione o per impropria gestione dei materiali stoccati, l’ipotesi attualmente più accreditata secondo le forze dell’ordine. Senza giri di parole, secondo le due aziende, le fiamme sono partite per colpa di qualcuno, volutamente o involontariamente.

Una tesi sulla quale le forze dell’ordine non si espongono anche perché vere e proprie analisi approfondite saranno possibili solo a rogo spento.