Ravegnana. Si sposta oltre giugno la riapertura della strada

0
126

Non riaprirà entro metà giugno la Ravegnana. Questo termine non potrà essere soddisfatto, nonostante il fatto che i lavori stiano andando avanti in cantiere con operatività diurna e notturna. I tecnici stimano che nel giro di due mesi una riapertura parziale della strada sia possibile, ma solo in un senso di marcia, quello Forlì-Ravenna.

Questi sono gli esiti emersi nell’incontro che si è tenuto lunedì sera a Filetto, per volontà del Consiglio territoriale di Roncalceci e avallato dal Comune di Ravenna, con la presenza del sindaco Michele de Pascale e dell’assessore Massimo Cameliani, nonché di ingegneri.

I tempi di chiusura della Ravegnana sono aumentati. I tecnici hanno spiegato che nei mesi trascorsi le palancole sono state posizionate a parziale messa in sicurezza della zona e che attualmente si sta provvedendo all’ “impacchettamento” della strada con il posizionamento di altre palancole sul lato “terreni”. Il tutto dovrà essere fissato, su entrambi i lati, e alla fine la strada sarà “tirata” come un “sandwich”.

Qualora le suddette operazioni passassero al vaglio del collaudatore e quindi ricevessero il nulla osta di Anas, la Ravegnana riaprirà almeno in un senso di marcia.

Inoltre, non appena si verificherà la riapertura della Ravegnana, procederanno i lavori più impegnativi di adeguamento della viabilità secondaria, con l’allargamento di alcune strade, come via Trova.

Invece, per quanto concerne l’esenzione dalla Tari per i commercianti ubicati nella cosiddetta “zona rossa”, si attende il passaggio in Consiglio comunale per la votazione.